Buongiorno, oggi è 11 dicembre 2018, San Damaso

Il pellegrino di Padre Pio

Twitter Facebook Feed RSS Mappa Turistica del Pellegrino Il meteo
Video interviste

Fotogallery

  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
  • IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -
IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -

IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -

San Giovanni Rotondo (Foggia) - Di Massimo Pittii - Oggi è il 20 settembre, si ricorda questa data per la stimmatizzazione di Padre Pio, avvenuta a San Giovanni Rotondo nella Chiesetta antica nel 1918.

Qui di seguito pubblichiamo uno stralcio della lelttera che lo stesso Padre Pio scrisse a Padre Benedetto da San Marco in Lamis, Suo padre spirituale, il 22 ottobre del 1918, raccontando quello che era accaduto:

 

LETTERA ORIGINALE DI PADRE PIO A PADRE BENEDETTO:

 

“Era la mattina del 20 dello scorso mese in coro, dopo la celebrazione della santa messa, allorchè venni sorpreso dal riposo, simile ad un dolce sonno.

 

Tutti i sensi interni ed esterni, non che le stesse facoltà dell’anima si trovarono in una quiete indescrivibile. In tutto questo vi fu un totale silenzio intorno a me e dentro di me; vi subentrò subito una gran pace ed abbandono alla completa privazione del tutto e una posa nella stessa rovina. Tutto questo avvenne in un baleno. E mentre tutto questo si andava operando, mi vidi dinanzi un misterioso personaggio, simile a quello visto la sera del 5 agosto, che differenziava in questo solamente che aveva le mani ed i piedi ed il costato che grondava sangue. La sua vista mi atterrisce; ciò che sentivo in quell’istante in me non saprei dirvelo. Mi sentivo morire e sarei morto se il Signore non fosse intervenuto a sostenere il cuore, il quale me lo sentivo sbalzare dal petto. La vista del personaggio si ritira ed io mi avvidi che mani, piedi e costato erano traforati e grondavano sangue. Immaginate lo strazio che esperimentai allora e che vado sperimentando continuamente quasi tutti i giorni. La ferita del cuore gitta assiduamente del sangue, specie dal giovedì a sera sino al sabato. Padre mio, io muoio di dolore per lo strazio e per la confusione susseguente che io provo nell’intimo dell’anima. Temo di morire dissanguato, se il Signore non ascolta i gemiti el mio povero cuore e col ritirare da me questa operazione. Mi farà questa grazia Gesù che è tanto buono?

Toglierà almeno da me questa confusione che io esperimento per questi segni esterni? Innalzerò forte la mia voce a lui e non desisterò dal scongiurarlo, affinchè per sua misericordia ritiri da me non lo strazio, non il dolore perché lo veggo impossibile ed io sento di volermi inebriare di dolore, ma questi segni esterni che mi sono di una confusione e di una umiliazione indescrivibile ed insostenibile." Padre Pio.

 

Padre Benedetto da San Marco in Lamis, conosciuto col nome di padre Benedetto da San Marco in Lamis,nacque il 16 marzo 1872 e vestì l'abito capuccino l'11 dicembre 1890 e venne ordinato sacerdote l'11 aprile 1898.
Ministro provinciale dal 29 maggio 1909 al 5 luglio 1919, sotto il suo provincialato P.Pio ricevette le stimmate(20 settembre 1918), il Padre ebbè modo di osservarle e in proposito scrisse" in Lui non sono macchie o impronte, ma vere piaghe perforanri le mani e i piedi, io poi gli osservai quella del costato:un vero squarcio che dà continuamente o sangue o sanguigno umore, il venerdì è sangue".
Guidò Padre Pio nelle vie dello spirito dal 1909 al 1922, morì il 22 luglio 1942 a San Severo.

Una risposta a IL 20 SETTEMBRE 1918 LA STIMMATIZZAZIONE DI PADRE PIO – TROVATA LA SUA LETTERA CONFESSIONE -

  1. grimaldi.lara@yahoo.it ha scritto:

    ciò che rende Padre Pio così speciale è la sua umanità e semplicità. ha provato le nostre emozioni, le nostre paure, certo, lui le ha comprese o meglio accettate con amore, rendendosi unico agli occhi di Dio.
    tutto questo ci aiuta e ci rende forti, insegnandoci che l’abbandono totale a Gesù ci rende unici…
    Grazie

Lascia un Commento